30 gennaio 2015

Sedia sedia delle mie brame….

8 commenti:
Alzi la mano chi ha trascorso 5 anni senza una sedia (o poltrona, o poltroncina, vale qualsiasi cosa con 4 piedi, una seduta ed una spalliera) in camera da letto?
Senza…cioè non proprio senza una sedia, ma senza la sedia cioè quella che si adatta perfettamente per stile, e colore alla propria stanza da letto…e quando ci riferiamo al colore, non intendiamo un colore, ma il colore: il rosa carezza dell’armadio (che quando ci è stato proposto ci è piaciuto subito solo per il nome) ed il RAL 3004 del letto in ferro.
Non è un problema irrisolvibile, d’accordo!
Infatti per tutti questi anni intorno al tavolo del soggiorno ci sono sempre state 3 sedie perché una svolgeva a tempo pieno il ruolo di “sedia della stanza da letto”, nonostante il tessuto blu della seduta ed il legno scuro della spalliera. 
Che poi, “sommersa” dai vestiti, riusciva a ben mimetizzarsi e non stonare troppo! 
Quand’ecco che grazie ad un’amica*, siciliana, veniamo a conoscenza di due giovani ragazzi, siciliani, che nella capitale del cioccolato (ok si, siamo golose e per noi l’associazione Modica – cioccolato è automatica) creano "cose"!
Un giro sul loro sito "Plinca Home" ed è amore a prima vista: perché sono siciliani (lo avevamo già scritto?) e perché tra le tante cose che realizzano, tra i tanti colori che utilizzano ci sono delle bellissime sedie, anzi le sedie, le sedie di Plinca, appunto! 
Foto Plinca Home Fanpage
Una prima mail con la richiesta di contatto, spiegando sinteticamente quello che stavamo cercando, celerissima la risposta (provare per credere: info@plincahome.com) ed eccoci al telefono con Simona disponibile e paziente ad ascoltare la nostra richiesta.
Ancora scambi di mail con molteplici proposte di sedie di diversi modelli (perché non doveva essere una poltroncina - come pare si usi in una stanza da letto - ma una sedia, dal taglio lineare e snello), di tessuti (di diverso materiale e fantasia, per capire che alla fine doveva essere una tinta unita, per non inserire troppi elementi di colore nella stanza).
Dalla prima telefonata sono trascorsi due anni…ma non potete avete idea di quanto sia difficile “spiegare” e trovare il colore rosa carezza, ed a quello proprio non volevamo rinunciare!
Grazie alla disponibilità della ditta Teca la scorsa estate abbiamo potuto trovare il tessuto Smeriglio della Taif che proponeva la stoffa nei due colori che noi interessavano: ordinata, ritirata, spedita e messa subito in lavorazione per provare a rispettare la scadenza di dicembre, visto che, trovandoci noi in Sicilia per le feste, avremmo potuto ritirarla di persona, per poi portare il manufatto a Bologna!
Le distanze hanno contribuito ad allungare i tempi, ma si sa, tutto arriva per chi sa attendere, ed ecco che una anonima e pallida sedia Harry 
Foto IKEA
si è trasformata nella sedia con un primo rivestimento su misura e sfoderabile realizzato nella versione "Ral 3004 con fascia rosa carezza" (i colori li ricorderemo sempre e solo così!) ed un secondo rivestimento di ricambio nella versione in negativo e struttura verniciata in Ral 3004 


E’ o non è la sedia più bella del reame???

*Elisa, è stato proprio grazie a te che abbiamo conosciuto Simona e Massimo, e come vedi alla fine la nostra sedia è giunta a destinazione, trovando la giusta collocazione nel nostro castello.
 

Marica
eTina
Leggi tutto...
26 gennaio 2015

Sal 2015…holiday! Ovvero Natale tutto l’anno.

6 commenti:
Quando, durante le vacanze di Natale, abbiamo letto che Stefania stava organizzando il “Sal 2015...holiday!", anche se fortemente tentate, abbiamo avuto qualche indecisione sul dare o meno la nostra adesione. 
Il funzionamento di questo SAL è il seguente: per ogni mese Stefania definisce un tema attorno al quale bisogna realizzare una creazione natalizia. Occorre fare, dunque, i compiti a casa, con scadenze non rigide ma sicuramente da rispettare: si svolge il tema assegnato, interpretandolo con tecnica e materiali preferiti e si racconta tutto in un post da pubblicare sul blog dedicato all’iniziativa .
E’ scattata la solita "ansia da prestazione": riusciremo a mantenere l’impegno preso? E se in corso d’opera fossimo colpite dal blocco del creativo-scrittore??? 
Pensa che ti ripensa, alla fine abbiamo inviato la nostra mail e ci siamo iscritte, nonostante i dubbi.
Perché?
Perché Natale è la festa che più ci piace, con il suo carico di calore, dolcezza e magia: in questo modo ci sembra che possa durare 12 mesi! 
Perché siamo reduci dell’Handmade Christmas, una fantastica esperienza che ha visto coinvolte numerose creative animate da tanta fantasia e voglia di condivisione. 
Perché anche quest’anno (come l’anno scorso, l’anno precedente e l’anno prima ancora) abbiamo realizzato una minima parte dei progetti che avevamo ideato per Natale: in questo modo potremo non ridurci come sempre all’ultimo nanosecondo! 
Per il mese di gennaio Stefania ha scelto quale tema il pupazzo di neve ed ecco che, con materiali facilmente reperibili (basta scovare nella dispensa in cucina, nello scatolo del materiale per realizzare confezioni e tra le decorazioni di Natale) abbiamo realizzato con congruo anticipo una simpatica decorazione.
Abbiamo anche avuto la possibilità di sperimentare il silicone per acquari che una gentile commessa di un grande magazzino ci ha suggerito di utilizzare per realizzare questo lavoro. Perfetto per incollare la decorazione sul fondo del barattolo e per sigillare il tappo evitando all’acqua di filtrare o di evaporare. 
In effetti, ogni volta che cerchiamo materiali o attrezzi, la parte più difficile è spiegare ai venditori cosa ci serve in funzione di quello che dobbiamo realizzare. 
Abbiamo raggiunto il massimo proprio in questa occasione - ma non poniamoci limiti…- quando in farmacia abbiamo richiesto della glicerina cercando di spiegare che serviva per una boule de niege (il glicerolo, grazie alla sua viscosità, rende meglio l'effetto caduta del glitter).
Volete scoprire tutte le creazioni “pupazzose“ realizzate per il mese di gennaio? Non dovete fare altro che cliccare qui e proseguire la lettura.

Marica
eTina
Leggi tutto...
16 gennaio 2015

Finalmente week end!

Nessun commento:
Non ricordiamo un rientro dalle vacanze tanto movimentato come quello di quest’anno, forse perché questa volta le vacanze sono durate un po' di più o forse perché ci eravamo abituate ai ritmi lenti dei giorni di festa!
Immaginavamo pomeriggi tranquilli da dedicare alla lettura dei più recenti post sui blog che seguiamo, a preparare i nostri nuovi post ed ad organizzare i prossimi lavori. 
Fino ad oggi invece non abbiamo avuto un pomeriggio libero, essendo rientrate a casa sempre " a tarda ora", dopo giri infiniti per sbrigare varie faccende tra uffici e negozi. 
Oggi è venerdì e, avendo programmato di mettere il naso fuori dalla porta non prima di lunedì, in questo week end speriamo di riuscire a dare una parvenza di ordine alla casa, così da riconquistare, a partire da domenica, più tempo libero per poter finalmente inviare alcune mail, inserire nuovi post, buttare giù un calendario con alcune scadenze per dei lavori da realizzare, concluderne di vecchi ed dare inizio ai nuovi!
Voi cosa avete in programma per questo fine settimana?
Fonte immagine The keepcalm o matic

Marica
eTina

Leggi tutto...
12 gennaio 2015

Anno nuovo o nuovo anno?

6 commenti:
Reduci da un lungo periodo di vacanza (relativo anche alle opportunità di connessione, essendo passate da una non-connessione a consumo, all'adsl, per giungere dopo chilometri e chilometri alla fibra) torniamo oggi con il primo post del 2015.
Ne abbiamo approfittato per riorganizzare idee e materiali, scoprendo di avere (tanto nel primo, quanto nel secondo caso) molto di più di quello che credevamo, per realizzare molto di più di quello che immaginavamo.
Senza contare poi, che sia Babbo Natale che la Befana sono stati particolarmente attenti nello scegliere i nostri doni, recapitandoci nuovi attrezzi e con grande generosità...vuol dire, forse, che siamo state tanto tanto buone nel corso del 2014??? Mah!!!!
Tralasciamo dunque vecchi bilanci e buoni propositi per l'anno nuovo...sperando solo che possa essere davvero un nuovo anno.
Vogliamo assolutamente finire i lavori avviati e/o catalogati (abbiamo constatato ad esempio che i lunghi viaggi, con uncinetto e lana al seguito, consentono un buon recupero dell'arretrato), ma siamo già totalmente assorbite da nuovi progetti che pian piano prendono forma e colore.
Fonte immagine Proyectacolor
Solo un piccolo indizio per il momento, altro non possiamo dirvi; siate sicuri che ogni qual volta ci sarà possibile, correremo qui a raccontarvi tutto.
Perchè questo blog è lo spazio virtuale in cui possiamo dare libero sfogo alla nostra creatività, un po' come nelle nostre case, solo più ordinato!
Perchè raccontare e condividere ci piace, ci diverte e ci fa stare bene!
Allora, pronti a trascorrere insieme questo nuovo anno???

Marica
eTina
Leggi tutto...